Scegliere le lenti da vista polarizzate: non solo questione di trend

Lenti polarizzate

Le lenti polarizzate si sono diffuse in prima battuta tra pescatori e marinai, i quali le sfruttavano per abbattere, oltre all’intensità della luce solare, anche i riflessi fastidiosi ed abbaglianti delle superfici riflettenti come il mare.

Oggi questa tipologia di lenti è decisamente diffusa, essendo l’ideale per chi passa tanto tempo all’aria aperta, sia per lavoro sia per piacere. Grazie alla polarizzazione, delle normali lenti da vista diventano anche una valida protezione dall’abbagliamento solare: la soluzione ideale per chi ha un’alta sensibilità alla luce e un difetto visivo da correggere.

 

Passi molto tempo al computer? Scopri come proteggere i tuoi occhi: scarica la guida gratuita!

 

Nello sci, così come nel ciclismo o golf, attività dove sono richieste abilità visive eccellenti, e dove è importante l’eliminazione di bagliori fastidiosi per ragioni di performance e sicurezza, gli occhiali da vista con lenti polarizzate registrano il numero più alto di vendite e utilizzatori soddisfatti.

Queste lenti servono solo per normali attività outdoor? No. Tra gli anziani, ad esempio, vi sono pazienti che si sono appena operati di cataratta (rimozione chirurgica del cristallino). Per i neonati o per i bambini le lenti polarizzate da sole sono il massimo della comodità e della protezione; ricordiamoci che i loro occhi sono ancora in fase di sviluppo (hanno strati degli occhi meno spessi degli adulti) e questi vanno protetti maggiormente dalla radiazione UV.

 

Come funzionano le lenti da vista polarizzate?

La luce solitamente si diffonde in tutte le direzioni, ma quando si riflette su una superficie piana tende a polarizzarsi; ciò significa che viaggia ora in una direzione ben precisa e uniforme: quella orizzontale.

Questo crea una fastidiosa e, alle volte, anche pericolosa riflessione molto intensa che causa abbagliamento e una ridotta visibilità dell’ambiente circostante; pensa alla pericolosità di questo evento alla guida o durante uno sport (es. downhill con bicicletta) dove i riflessi e la velocità di lettura ed esecuzione della situazione sono tutto! La lente da vista polarizzata contiene, oltre al potere correttivo necessario, un filtro speciale che blocca questo tipo di riflessioni molto intense, riducendo il bagliore fastidioso.

 

Quando la riflessione può essere di aiuto

Sebbene gli occhiali da vista polarizzati migliorino il comfort e la visibilità, ci sono alcuni casi in cui queste lenti potrebbero non essere consigliabili. Ne è un esempio la disciplina di sci alpino della discesa libera, dove gli sciatori vanno alla velocità di 100km/h ed oltre. In questo caso non è auspicabile bloccare la luce, perché allerta i discesisti dei pericoli, delle leggere scabrosità della pista, ma soprattutto avverte l'imminenza di salti e curve. Le riflessioni aiutano questi atleti a eseguire una lettura veloce del manto ghiacciato.

Un discorso differente è da fare per le piste meno ghiacciate e pendenti, nelle quali ci divertiamo a sciare nella stagione invernale. In questo caso, infatti, le lenti polarizzate trovano la loro applicazione di maggior successo per la capacità di migliorare il comfort e la visibilità!

 

Quali sono i limiti di questa tecnologia?

L’unico punto debole delle lenti polarizzate è la ridotta visibilità che esse danno degli schermi LCD e di quelli al LED; questo fenomeno è riscontrabile osservando attraverso queste lenti il contachilometri digitale di alcune automobili, oppure gli schermi digitali della pompa della benzina.

 

La lente per godersi appieno le attività all’aperto

Nonostante alcuni limiti, la lente da vista polarizzata diventa una scelta irrinunciabile per chiunque debba correggere un difetto visivo e pratichi molta attività all’aria aperta: i vantaggi sono davvero tanti in confronto ai pochi limiti sottolineati. Le lenti polarizzate possono, inoltre, essere anche fornite in combinazione con trattamenti ed ulteriori tecnologie atte ad aumentare ancor di più le prestazioni visive nell’outdoor!

Come proteggere gli occhi davanti al computer

Torna al blog

Iscriviti alla newsletter!

Post recenti