Da Marilyn a Harry Potter, ecco gli occhiali da star che hanno fatto la storia

Da-Marilyn-a-Harry-Potter-ecco-gli-occhiali-da-star-che-hanno-fatto-la-storia

Da Marilyn Monroe a John Lennon, da Woody Allen al maghetto Harry Potter, passando per Gandhi, Clark Kent e Lina Wertmüller: cosa hanno in comune star del cinema e della musica, grandi registi e leader spirituali, personaggi reali e di fantasia? La risposta è semplice: un paio di occhiali da vista che li ha resi icone senza tempo!

Così come per gli occhiali da sole, anche nel caso degli occhiali da vista ci sono personaggi che ne hanno resi indimenticabili alcuni modelli, in un rapporto di reciproca esaltazione dove è difficile capire se sia il personaggio ad aver reso celebre l’occhiale o viceversa! Scopriamo insieme quali sono gli occhiali da star più famosi.

 

Cerchi una montatura perfetta per il tuo viso? Scarica la nostra guida e scopri come scegliere forma, colore e materiale!

 

Marilyn Monroe e l’occhiale da gatta

La diva Monroe è il perfetto esempio di come il sex appeal non venga nascosto ma anzi enfatizzato dagli occhiali da vista: nel film del 1953 “Come sposare un milionario”, infatti, l’attrice interpreta una modella, Pola, che non vuole assolutamente indossare gli occhiali da vista, temendo che possano allontanare gli uomini e il tanto sospirato matrimonio milionario. Così va a sbattere ovunque e ne combina di tutti i colori pur di non portarli!

In realtà, quando finalmente Pola-Marilyn si decide a indossare gli occhiali da vista in un memorabile modello cat eye, il suo fascino ne viene decisamente esaltato: la versione della seducente Marilyn con gli occhiali da vista in questa pellicola è rimasta un’icona senza tempo nella storia del cinema.

 

Offerta Occhiali Progressivi

 

John Lennon, Harry Potter e i teashades

Parlando di occhiali da star, non si possono non citare quelli indossati da John Lennon. L’indimenticabile Beatle è rimasto nella storia anche per il suo look con gli immancabili occhiali dalla montatura rotonda, da vista oppure da sole. Il nome originale di questi occhiali, che Lennon portava spesso con sfumatura aranciata o colorata, è teashades, montatura nata negli anni ’60 e diventata un riferimento della moda degli anni ’70. Occhiali molto amati anche da un’altra stella della musica, Elton John, in versioni più eccentriche e vistose.

Non solo spettacolo: l’occhiale da vista tondo, metallico ed essenziale ha caratterizzato l’immagine anche di un grande leader spirituale come Gandhi (in questo caso con lenti più piccole) e, in tempi recenti, ha avuto un grandissimo ritorno con Harry Potter. Il maghetto superstar deve il suo successo anche a un’estetica da ragazzino della porta accanto, in cui è facile immedesimarsi, caratterizzata proprio dagli occhiali tondi in metallo.

 

Johnny Depp: il pirata con gli occhiali

Johnny Depp ha sdoganato definitivamente il concetto di occhiale sexy al maschile. L’attore è sempre inseparabile dai suoi occhiali, da vista e da sole, che su di lui creano un intrigante contrasto tra un mood intellettuale e il fascino corsaro di Jack Sparrow, il celebre personaggio di Depp in “Pirati dei Caraibi”.

La superstar hollywoodiana ama indossare occhiali da vista leggermente squadrati e dalla montatura tartarugata, che gli conferiscono quell’aspetto bohémien che lo rende irresistibile e super cool in ogni occasione.

Occhiali delle star

Woody Allen e l’occhiale nero dei registi più intellettuali

Un altro personaggio che ha fatto degli occhiali da vista il suo tratto distintivo è Woody Allen: e non potrebbe essere altrimenti per uno dei registi americani più intellettuali e concettuali di sempre.

Allen non esce mai di casa senza i suoi occhiali dalla montatura nera e spessa. Gli occhiali da nerd alla Woody Allen sono icone di stile senza tempo, molto amate dai fashion designer. Lo stesso tipo di occhiale era indossato anche da Andy Warhol, in versione trasparente o comunque chiara.

Non solo Allen: l’occhiale dalla montatura nera e massiccia sembra particolarmente amato da gran parte dei registi internazionali più intellettuali, non a caso è un tratto distintivo di un’altra figura celebre del cinema americano, Martin Scorsese, così come del nostro Paolo Sorrentino.

 

Gli occhiali bianchi di Lina Wertmüller

Iconici occhiali da star, seppur in versione più irriverente, sono poi quelli bianchi e squadrati indossati dalla regista Lina Wertmüller, che ne ha fatto un vero e proprio marchio di fabbrica.

Un celebre aneddoto racconta che quando la Wertmüller vide quel modello di occhiali per la prima volta le piacque così tanto che andò in una fabbrica e se ne fece produrre quanti più possibile (c’è chi dice mille, chi cinquemila): da allora, ne ha un’enorme scorta e non se li è mai più tolti!

 

Clark Kent: gli occhiali da supereroe in incognito

Infine, una menzione speciale va a Clark Kent: sì, proprio lui, l’ordinario impiegato che si trasforma in Superman! Anche i suoi occhiali sono diventati iconici: neri, geometrici, dalla montatura spessa, per supereroi in incognito.

 

Per concludere…

Potremmo citare ancora tantissimi altri personaggi famosi che sono diventati icone grazie ai loro occhiali. Ma questo non vale solo per le star. Ognuno di noi può crearsi il proprio stile personalizzato: un paio di occhiali può essere quel tocco in più che fa la differenza tra l'essere notati e l’essere indimenticabili!

Come scegliere la montatura dell'occhiale da vista

Torna al blog

Iscriviti alla newsletter!

Post recenti